Cultura

Una recente ricerca ha dimostrato che esiste un’attività encefalica che si attiva per evitare disturbi.

Nella sede dell'Europarlamento viene intitolata una sala al giurista italiano, formatosi nell'associazionismo cattolico, padre costituente, più volte premier, e infine ucciso dalle Brigate Rosse. Un politico che sapeva collocare i problemi del Paese nella più ampia e decisiva dimensione continentale e internazionale.

Il riconoscimento da parte dell'Unesco ripropone il tema della storicità di Gesù. Della storicità, reale e concreta, della figura di Gesù di Nazareth. Dopo questa proclamazione, si dovrebbe sostare e riflettere: l’uomo Gesù, per noi cristiani l’Uomo Gesù, è realmente vissuto, esistito. Noi che viviamo osservando migrazioni, guerre, eccidi, che si perpetrano costantemente contro i più deboli e più poveri, se riuscissimo a comprendere il messaggio lanciato dal luogo e, in fin dei conti, accolto dall’Unesco, dovremmo trarre conclusioni che portino alla pace, alla comprensione fra i popoli, all’accettazione reciproca.

Il 16 febbraio l'economista e politico valtellinese viene ricordato in Senato. Autore della riforma tributaria improntata al principio di giustizia sociale, è noto anche per il Piano che mirava alla piena occupazione. Un credente che non esibiva la sua fede, molto legato alla famiglia, amico di De Gasperi e Mattei. Un identikit tracciato dalla figlia Marina e dal conterraneo Mauro Dal Barba

La confusione tra  l'essere e l'avere in un tempo nel quale il denaro è moneta di scambio con la stessa vita dell'uomo

Cambiano i conduttori: arrivano Cucciari, Toffa, Pif, Volo e Leone.

Aspettava da tempo una nuova rinascita, il teatro il Piccolo, capace di divenire un luogo dove la musica, il teatro e l'arte potessero "sublimare" e accogliere un pubblico variegato, attento alle novità con la giusta curiosità e con discrete dosi di passione. Ora al timone c'è Simona Stammelluti.

 

Don Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello spettacolo, illustra l'iniziativa che parte il 28 gennaio: saranno messe a disposizione ogni settimana schede critiche di pellicole che richiamano le opere di misericordia corporale e spirituale. Un servizio per tutti, con un occhio di riguardo alle famiglie, alle parrocchie e alle sale di comunità.

Un concerto al termine della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani nella parrocchia Sant'Antonio di Commenda di Rende con i rappresentanti delle diverse confessioni religiose presenti in diocesi e che hanno dialogato in questi giorni.

La recente trasposizione per il cinema (2015) di Macbeth, la tragedia che Shakespeare scrisse tra il 1605 e il 1606, diretta dall’australiano Justin Kurzel, interpretata da Michael Fassbender e Marion Cotillard ha in qualche modo fatto da battistrada alle inevitabili celebrazioni dei quattrocento anni dalla morte del grande inglese.

Anche dalla seconda puntata della fiction più amata dagli italiani share alto.

Giudizi controversi sulla pellicola dell'attore pugliese. Ma una cosa è certa: ha riportato la gente in sala.

La veste svolazzante di don Matteo è meravigliosa. Indica la premura, la solerzia, la sana inquietudine che anima un sacerdote in costante trepidazione per le anime a lui affidate. Vedere volare quella veste, rimasta la stessa da 15 anni, mi fa venire in mente don Oreste Benzi. Anche l’attenzione per l’umanità sofferente, per i carcerati, per gli esclusi, per i feriti dalle vicende della vita mi ricordano tanto la cura che il sacerdote riminese aveva per le persone spesso sole e dimenticate.

“Il Santuario Convento del Santissimo Crocifisso della Riforma e i Frati Minori Cappuccini” sarà inaugurata giovedì presso l'Arcihivio di Stato e sarà visitabile fino al 30 gennaio.

Leggere aiuta a crescere, a relazionarsi, a guarire. E non è solo una questione di intellettuali: ora ce lo dicono anche la medicina e la psicoterapia. Sembra che sia soprattutto il romanzo ad aiutare le persone a “trovare similitudini con la propria vita”, come sostiene una delle più importanti esponenti della Biblioterapia in Italia, la dottoressa Rosa Mininno.