Chiesa

Papa Francesco ha promulgato la nuova costituzione apostolica sulla Curia Romana, che sostituisce la "Pastor bonus" di Giovanni Paolo II ed entra in vigore il 5 giugno.

L'ennesimo appello del Santo Padre all'Angelus domenicale. "Siamo sconvolti dalla guerra", il messaggio del pontefice, che ricorda la giornata di preghiera e digiuno del prossimo 2 marzo. In piazza le bandiere ucraine. 

Quando si scrive si deve sempre poggiare la penna sul cuore.  Passione per Cristo e per comunicare il Vangelo ai fratelli attraverso ogni mezzo. Auguri a tutti i giornalisti affinché da un ascolto attento (di Dio e del mondo) si facciano testimoni di Verità.

don Enzo Gabrieli - Ucs Cs

Nel tradizionale discorso di inizio d'anno al Corpo diplomatico, Papa Francesco ha lanciato un appello per "immunizzare quanto più possibile la popolazione". "La cura della salute rappresenta un obbligo morale", serve "una politica di condivisione disinteressata" per garantire l'accesso ai vaccini per tutti. 

Papa Francesco ha concluso l'omelia della messa per la Giornata mondiale della pace con in intenso e appassionato omaggio alle madri. "Ferire una donna è oltraggiare Dio", il monito. "C'è bisogno di gente in grado di tessere fili di comunione, che contrastino i troppi fili spinati delle divisioni. E questo le madri sanno farlo".

I conflitti ancora troppo numerosi, le soluzioni alla crisi sanitaria, l'accoglienza dei migranti, lo stile dialogico di Dio. Tanti i temi affrontati dal sommo pontefice nel messaggio dalla loggia centrale della basilica di San Pietro per il Natale. 

Comunicare il Sinodo è prenotare un debito con coloro i quali riceveranno i frutti più maturi di questa semina della comunità cristiana, perché la sfida del popolo di Dio non si fermerà a questi tre anni, ma avrà una eco lunghissima.

Il Congresso dei teologi e la consulta medica hanno dato parere favorevole al miracolo del papa del sorriso. Resta solo l'Ordinaria dei cardinali e Vescovi per vedere Luciani elevato all'onore degli altari

Pubblichiamo la riflessione e la relazione liturgica di don Santo Canonaco, sacerdote dell'arcidiocesi di Cosenza - Bisignano sul significato della liturgia alla luce del Concilio Vaticano II.