Chiesa

Comunicare il Sinodo è prenotare un debito con coloro i quali riceveranno i frutti più maturi di questa semina della comunità cristiana, perché la sfida del popolo di Dio non si fermerà a questi tre anni, ma avrà una eco lunghissima.

Il Congresso dei teologi e la consulta medica hanno dato parere favorevole al miracolo del papa del sorriso. Resta solo l'Ordinaria dei cardinali e Vescovi per vedere Luciani elevato all'onore degli altari

Pubblichiamo la riflessione e la relazione liturgica di don Santo Canonaco, sacerdote dell'arcidiocesi di Cosenza - Bisignano sul significato della liturgia alla luce del Concilio Vaticano II. 

Nel messaggio del Papa per la 55esima Giornata mondiale per le comunicazioni sociali l'invito a stare attenti ai segni della storia, a non chiudersi dentro le gabbie (poco d'oro) delle redazioni, alle comodità di una informazione da desk e fatta di copia - incolla, al sentito dire del superficialismo.

E' nato il 20 gennaio 1963 a Satriano, provincia di Catanzaro e Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro-Squillace. Ha svolto gli studi filosofico-teologici presso il Seminario San Pio X di Catanzaro. Eletto Vescovo di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti il 24 giugno 2016, ora è stato chiamato alla guida della nobile diocesi partenopea. 

Il Santo padre ha presieduto in Vaticano la Santa Messa nella Giornata mondiale del povero: "i poveri ci garantiscono una rendita eterna e già ora ci permettono di arricchirci nell’amore. Perché la più grande povertà da combattere è la nostra povertà d’amore". Il ricordo di don Roberto Malgesini: "non faceva teorie, semplicemente vedeva Gesù nel povero". 

Una profonda riflessione pubblicata da L'osservatore Romano sull'enciclica Fratelli tutti. Il vescovo di Cassano apre interessanti piste di riflessione sullo scritto del pontefice