Cultura

Un film della regista brasiliana Anna Muylaert sulla solitudine dei figli

Dopo mesi di silenzio il ''lander'' trasportato da ''Rosetta'' su una cometa è tornato a trasmettere.

Ispirata da un dipinto di Apelle (IV secolo a.C.) l’Allegoria è ancora attuale

La decisione di Magnolia dopo le accuse al vincitore di “MasterChef”.

Il ritornello di ogni tornata elettorale per decidere l’inquilino della Casa Bianca.

Realizzato dall'Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Fano, "Imperfetti sconosciuti" presenta quattro storie di "cruda" quotidianità e un finale "a sorpresa". Perché la realtà familiare è fatta d'imperfezione, ma proprio qui "Dio vede i due miracoli più belli che ha fatto: donare la vita e donare l'amore". Anteprima lunedì 15 giugno, alle 21, al cinema Politeama.

Programmazione speciale su Tv2000 in vista della visita del pontefice alla Santa Sindone.

Don Ivan Maffeis, da qualche giorno direttore dell'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, ha scritto "Cronisti dell'invisibile. Informazione religiosa, 15 protagonisti si raccontano". A chi fa informazione religiosa è richiesta maturità umana, spiritualità, originalità e formazione permanente.

Un interessante convegno di studi a San Marco Argentano concluso con l'intervento di monsignor Leonardo Bonanno, Vescovo diocesano.

Lo spiritual e il gospel alla base della sua arte gli hanno fornito gli strumenti culturali e lui a sua volta ne ha fatto una sorta di manifesto implicito della sua produzione. Perché tutta la vera letteratura pop che ne è venuta dopo, dai Beatles fino ai Genesis non ha potuto non incorporare dentro i suoi messaggi quella grande apertura al sociale.

È il perno principale di questo movimento artistico del primo Novecento.

Quarant'anni fa il libro di Sciascia con le sue domande sulla scienza.

"Mi chiamo Maya", opera prima di Tommaso Agnese, racconta la realtà adolescenziale metropolitana.