Attualità

La scuola, i negozi, la passeggiata al parco sono esperienze che non hanno vissuto ma che ritrovano nelle tante storie raccontate dai loro genitori. Un modo per ricordare ai loro figli e a se stessi che una vita normale è possibile. Nessuno sa dove è diretto l’uomo dalla valigia di pelle. Tutti sappiamo però che porta con sé la cosa più preziosa che gli è rimasta, la speranza. Quel bimbo è la speranza e il grande desiderio di pace per la Siria.

Viaggio in terra albanese, tra un passato di persecuzione e un presente di convivenza tra religioni e di solidarietà. Una Chiesa povera tra i poveri, popolata di uomini e donne che hanno deciso di spendere la loro vita per i bambini, i poveri, gli ultimi. Dal 2014, l'Albania è ufficialmente candidata per l'adesione all'Unione europea. È oggi un esempio di fraternità e un monito sempre attuale affinché l'Europa non dimentichi mai fino a dove può giungere il male dell’estremismo.

Almeno sulla carta, ci sono norme mirate che dovrebbero consentire a questi cittadini di non essere tagliati fuori da un momento cruciale della vita democratica. La loro applicazione varia molto da Comune a Comune e come sempre ci sono situazioni virtuose e altre decisamente insoddisfacenti

L'obiettivo è quello di rendere più forte e trasparente il biologico italiano compiendo un ulteriore salto di qualità sul fronte dei controlli, per garantire maggiore sicurezza ai consumatori e tutelare i produttori onesti in un comparto cruciale del nostro agroalimentare.

Nel 2016 la raccolta differenziata dei rifiuti ha coinvolto il 97,7% dei Comuni italiani ma l’obiettivo è arrivare alla totalità, soprattutto sviluppando progetti per il Sud. Un ambiente più salutare e città pulite e sostenibili richiedono una gestione integrata e competente dell’intero ciclo di raccolta, recupero, riciclo e smaltimento. Strategico il "porta a porta".

Oltre 3mila studenti hanno visto morire 17 dei loro compagni e ne hanno raccolto altri 15 feriti. Tutti sono caduti, sotto i colpi impietosi di un A15, il fucile semiautomatico, venduto a meno di 500 dollari e già utilizzato nel massacro di Las Vegas dello scorso anno e in quello della chiesa di Sutherland Springs, in Texas. L’arcivescovo di Miami, Thomas Wenski, non nasconde la “sua grande tristezza di fronte alla tragica sparatoria”, ma al contempo sollecita tutti alla “preghiera di fronte ad una tragedia insensata per i defunti, i feriti, le famiglia, i propri cari, i primi soccorritori…”.

Dallo splendore delle cattedrali a quello dei santuari, dal patrimonio delle confraternite alle ricche tradizioni popolari della Basilicata. Il progetto elaborato dall’arcidiocesi di Matera-Irsina mira alla costituzione del Parco “Terre di luce” per offrire un turismo “religioso” che sia reale esperienza culturale e spirituale. In programma anche 78 eventi in 15 Comuni delle 6 diocesi lucane.

Il testo diventerà esecutivo in tutti i Paesi dell’Ue dal 25 maggio. I sindaci, da quella data, dovranno essere in grado di assicurarne e dimostrarne l’applicazione. Per quanto riguarda gli strumenti, scatterà l’istituzione del registro delle attività di trattamento. Nuove attività formative saranno disposte per il personale dei Comuni, mentre cambieranno i processi individuare i rischi collegati al trattamento dei dati.

Mai come in questo periodo il terreno di incontro della responsabilità sociale, dell’economia circolare, della produzione che accresce e non sottrae risorse e futuro, appare una prospettiva percorribile per i risparmiatori e per investitori attenti. Parla ai volontari e a lavoratori motivati. Intercetta un sogno realizzabile: disegnare un’economia solidaristica che, nelle sue matrici diverse, ha una sua storia forte da raccontare e un presente che non ha paura di farsi leggere e misurare.

L’Assemblea Costituente aveva principiato i suoi lavori nel giugno del 1946. Attenzione alla data. Era passato appena un anno, o pochi giorni di più, dalla primavera del 1945 che aveva segnato la fine della guerra con la sconfitta delle ideologie razziste e totalitarie di Hitler e di Mussolini. Gli ultimi prigionieri di Auschwitz, quei pochi scampati allo sterminio, erano stati liberati il 27 gennaio 1945 – quella data che oggi celebriamo come giorno della memoria. In nome della purezza della razza milioni di esseri umani erano stati orribilmente uccisi, e tantissimi altri avevano sofferto angherie, stenti, prigionia, esilio.

Per il Giorno della memoria, il Sir pubblica i risultati di una ricerca dell'Osservatorio antisemitismo del Centro di documentazione ebraica contemporanea (Cdec) di Milano sui fenomeni antisemiti registrati in Italia nel corso del 2017: 109 nuovi episodi che riguardano web, grafica, diffamazione e offese, atti di vandalismo. Un dato emerge chiaro: il conflitto Israele-Palestina contribuisce ad alimentare antipatie verso gli ebrei.

Un “Tavolo agrumi” è stato riunito presso il Ministero per le politiche agricole e ha stabilito l’erogazione di risorse finanziarie per il ritiro di circa 4.500 tonnellate di arance oltre che dieci milioni di euro per la creazione di un fondo agrumicolo che, nell’intenzione di tutti, dovrebbe funzionare per attivare misure dal punto di vista strutturale

Già era noto il dato per cui l'1% della popolazione possiede quanto il 99% del resto del pianeta. Il nuovo rapporto di Oxfam, diffuso alla vigilia del Forum economico mondiale di Davos, aggiunge una ingiustizia in più: l'82% dell'incremento di ricchezza globale registrato lo scorso anno è finito tutto nelle mani di quella ristretta élite (l'1%), mentre la metà più povera del mondo, pari a 3,7 miliardi di persone, non ha avuto un centesimo. In pratica ogni 2 giorni c'è un nuovo miliardario, mentre i poveri diventano sempre più poveri e i lavoratori vedono diminuite tutele e salari.

È questo uno dei frutti del progetto “Cercatori di LavOro” che ha caratterizzato la 48ª Settimana sociale dei cattolici italiani. La condivisione e la ricerca delle “buone pratiche” lavorative prosegue. Dell’importanza della loro diffusione sui territori e del ruolo della comunità ecclesiale per sostenere i giovani ad avere una vita degna e un buon lavoro ne abbiamo parlato con l’economista Leonardo Becchetti.

Per Cesare Mirabelli, presidente emerito della Corte costituzionale e uno dei più autorevoli giuristi italiani, “la sovranità popolare si esprime attraverso strumenti rappresentativi. Certo, poi la stessa Costituzione prevede anche degli istituti di democrazia diretta, ma la struttura essenziale è quella di una democrazia rappresentativa e partecipativa. Altro principio fondamentale è quello personalistico. Al centro c’è la persona, con la sua dignità, i suoi diritti e i suoi doveri".

La nomina da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Una testimonianza a sette giorni dalla Giornata della memoria.

Presentato oggi a Roma dal Forum delle associazioni familiari un patto per la natalità con l'obiettivo di sollecitare la politica ad interventi in grado di invertire il calo demografico che sta portando il Paese al declino. Il tema della natalità e delle politiche familiari deve diventare "priorità assoluta all’interno dei vari programmi”. Urgente passare dalle misure di contrasto alla povertà ad una seria politica demografica e familiare a carattere universale.

L'inquilino dell'Eliseo inaugura una formula innovativa per il confronto stabile e aperto con le comunità religiose. L'esempio della città di Lione e il ruolo del ministro degli Interni e dei rapporti con i culti, Gérard Collomb.

Tra il passato dell’ingegnere eritreo e la storia della donna-coraggio che ha abbandonato l’esercito, sognando la libertà di una vita nuova, scorrono i volti e i nomi di altre 158 persone, che hanno conosciuto sofferenze e abiezione, violenze e fame, durante il loro esodo dall’Africa o nei centri di detenzione libici.

"Se noi non abbandoniamo la speranza per la pace, possiamo realizzare la pace. La pace non finisce a causa del fallimento, ma se abbandoniamo la speranza". Intervista a monsignor Igino Kim Hee-joong, arcivescovo di Gwangju e presidente della Conferenza episcopale coreana, all'indomani dell'incontro tra le due delegazioni della Corea del Nord e del Sud in vista dei giochi olimpici invernali.

Il 2017 è stato un anno in cui la ripresa registrata inequivocabilmente dagli indicatori economici, in misura anche più consistente delle previsioni, non è riuscita ancora a incidere in modo decisivo nella vita delle persone e delle famiglie, almeno non nel senso di riequilibrare i danni inferti al Paese dalla Grande Crisi.

Consueto messaggio di fine anno per il presidente della Repubblica che ha auspicato un'ampia partecipazione al voto del prossimo 4 marzo e rivolto un pensiero ai giovani del 1999 che per la prima volta andranno alle urne. Tra le urgenze sottolineate dal Capo dello Stato, quella delle politiche del lavoro. Un messaggio breve per l'ultimo giorno del 2017.