Sport

Il Cosenza, ancora in fase di costruzione, vince alla prima uscita stagionale contro la Morrone, neopromossa nell’ultimo campionato in Eccellenza. Apre Idda, allunga Bruccini. Poi accorcia Ferraro, ma è di Varone il sigillo definitivo.

4 anni fa ci lasciava l'indimenticabile capitano dei Lupi. Cosa resta dell'esistenza di quello che è sempre di più un'icona della città?

Primo colpo di Trinchera, che ha assicurato ai lupi le prestazioni del promettente centravanti ex Prato. Intanto la quadra pronta al raduno in città. 

Nati da oltre quattro anni i Climbeer’s ora scalano anche indoor in Via degli Stadi. Intervista al presidente Carmine Sole

Paola Luisa Orlando, mister/miss, racconta al nostro settimanale la nuova esperienza calcistica rossoblù, iniziata lo scorso mese di marzo.

Non si può prescindere dal tecnico rossoblù per la prossima stagione. Quale la situazione dei calciatori in rosa in questa stagione? Intanto con il Venezia sarà una vera e propria festa.

Un gol di Dermaku regala 3 punti decisivi per la salvezza rossoblù. La serie B ora è salva.

Si fanno i calcoli per la permanenza in Cadetteria. Sarà fondamentale la gara con il Crotone, la più attesa dell'anno. Il Cosenza ha diversi punti di vantaggio sulle ultime, ma mai abbassare la guardia...

A Tutino risponde Scognamiglio, all'Adriatico tutto in 4 minuti. Nel primo tempo megaton rigore solare al Cosenza che comunque torna con un punto da un campo difficile. Rossoblù ben schierati, e che nella prima frazione costringono gli abruzzesi nella propria metà campo. Ma da stasera la salvezza è più vicina.