Primo Piano
stampa

Intervista esclusiva di PdV. Il direttore Achille Gentile: stiamo lavorando per migliorare la qualità e l'assistenza dei nostri pazienti. I cittadini devono avere fiducia

Il direttore generale dell'Azienda ospedaliera di Cosenza ha rilasciato un'intervista al nostro settimanale per chiarire alcuni punti critici che hanno investito la sanità cosentina. 

Parole chiave: Annunziata (3), malato (1), paziente (1), emergenza sanità (1), Cosenza (515), ospedale (9), pronto soccorso (6), medici (9), nosocomio (3)
Emergenza sanità

Ormai da diverso tempo ci occupiamo dello stato di salute dell'ospedale Annunziata di Cosenza. Vi abbiamo raccontato quello che succede nel pronto soccorso, in quali condizioni medici e infermieri lavorano, vi abbiamo mostrato le criticità, i disservizi che fanno della sanità cosentina un "caso estremo", abbiamo raccontato come vengono trattati i malati e i pazienti. Dopo un mese dalla nostra richiesta al direttore generale dell'Azienda ospedaliera di Cosenza, Achille Gentile, oggi ci è stata concessa un'intervista, che pubblicheremo integralmente nel prossimo numero di Parola di Vita con data 1 dicembre 2016. Il direttore Gentile ha voluto incontrarci per chiarire il quadro sulla sanità cosentina e per mandare un messaggio ai cittadini cosentini: abbiate fiducia, perchè stiamo lavorando per migliorare la qualità e l'assistenza dei nostri malati. Ce la stiamo mettendo davvero tutta.  Sono queste le parole che il direttore generale ha voluto rivolgere alla popolazione. Ma tante sono le questioni che abbiamo affrontato durante questo colloquio: dalla mancanza di posti letto ai sequestri dei Nas, dal commissariamento alla carenza di personale, dalla "gestione" dei politici alle nuove nomine e assunzioni, e tanto altro ancora. 

Tutti i diritti riservati
Emergenza sanità
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento