Diocesi
stampa

Riconosciuto dal Papa il miracolo attribuito all’intercessione del beato Angelo d’Acri

Riconosciuto dal Papa il miracolo attribuito all’intercessione del beato Angelo d’Acri. Ora si attende solo la data della Canonizzazione. La gioia della Chiesa cosentina.

Parole chiave: canonizzazione (3), beato angelo (2), miracolo (1), decreto (2), acri (6), vaticano (18), papa francesco (284), santi (4), calabria (25), cosenza (260), nolè (6)
La gioia della Chiesa cosentina per il beato Angelo d'Acri. Presto Santo!

L’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano gioisce per la notizia del Decreto relativo alla Canonizzazione del Beato Angelo d’Acri, figlio di San Francesco e sacerdote illustre di questa Chiesa.

L’Arcivescovo Francesco Nolè, i sacerdoti e i fedeli affidandosi alla sua intercessione, in attesa della data di Canonizzazione ormai imminente, rendono grazie a Dio per il dono di questo nuovo testimone della misericordia il cui culto sarà esteso alla Chiesa universale.

Gratitudine della Chiesa cosentina è stata espressa a Papa Francesco che ha ordinato la promulgazione del Decreto sul miracolo, ed essa si unisce alla gioia della Provincia Cappuccina Calabra che custodisce la memoria di questo figlio della Calabria.

La data della Canonizzazione sarà annunciata pubblicamente dal Santo Padre nel prossimo Concistoro.

Fonte: Comunicato stampa
La gioia della Chiesa cosentina per il beato Angelo d'Acri. Presto Santo!
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento